Riciclo creativo: caldi guanti fai da te con un vecchio maglione

foto-guanti-fatti-in-casaL’antica arte del fai da te un tempo più snobbata, è oggi tra le più ricercate, anzitutto quale ancora di salvezza in questo momento di crisi economica ma anche quale modo per liberare la propria creatività e fantasia.

E difatti il fai da te non è solo un’arte grazie alla quale risparmiare qualche soldino, districandosi tra le faccende di casa puntando sul riciclo creativo e sulla propria manualità nelle tecniche del “do it yourself” ma anche quale ottima alternativa da seguire ad esempio in fatto di doni e regali per parenti ed amici.

Va detto comunque che specie se si è alle prima armi con l’arte del fai da te, è normale che come si suol dire, non tutte le ciambelle riusciranno col buco ma con un pò di pratica, si diventerà degli esperti e si arriverà a realizzare veri e propri oggetti di pregio, come ad esempio – visto il periodo ancora freddino – dei bellissimi e caldissimi guanti!

Morbidissimi guanti realizzati in modo semplice e veloce, non partendo dal famoso filo di lana ma secondo l’ideologia green del riciclo e quindi con un costo zero, a partire da un maglione vecchio che ormai non si usa più. Come? Con un lavoretto facile ma di grande effetto, a partire dai seguenti materiali:

  • forbici;
  • un vecchio maglione di lana di un colore a scelta;
  • ago;
  • filo;
  • spilli;
  • gessetto.

Quanto quindi a come procedere passo passo nella realizzazione dei guanti, ecco i vari passaggi da seguire:

  • anzitutto prendere il maglione e distenderlo per bene su un piano liscio, come un tavolo;
  • posizionare ora la mano sul maglione, prestando attenzione a distanziare bene il pollice, onde evitare che non sia troppo vicino al dito indice e disegnare quindi la sagoma della mano sulla parte interna del maglione con un gessetto;
  • appuntare ora gli spilli lungo tutto il contorno tondo della mano, onde far sì che i lati non risultino sfasati e quindi procedere a tagliare la sagoma, avendo cura di lasciare qualche centimetro in più di spazio rispetto al disegno tracciato, per la successiva cucitura;
  • procedere quindi a cucire per bene tutto il contorno, togliendo anzitutto gli spilli e quindi, raddrizzando il tessuto;
  • procedere allo stesso modo anche per l’altra mano;
  • non resta che dare una stiratina ai guanti e quindi indossarli … o confezionarli in una bella scatola regalo.

 

Melacotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *