Un pensiero che profuma di … cannella

cannellaSiete al supermercato oppure in drogheria e vi viene in mente che dovete fare un piccolo regalo ad una persona cara? Niente paura. Non è necessario che vi spostate, siete nel posto giusto! Infatti è proprio nei luoghi sopra citati che si vende una spezia particolare, originaria del Ceylon e dell’India del sud e dal profumo fortemente aromatico: la cannella. La cannella, che può essere venduta in bastoncini cilindrici oppure in polvere, viene usata in cucina per i dolci, soprattutto quelli alla frutta, nella preparazione del cioccolato, sopra alla panna montata, in molti liquori e anche per aromatizzare il tè. Il suo nome scientifico, che è Cinnamomum Zeylanicum, proviene dall’arabo e significa “pianta profumata della Cina”, mentre il nome italiano, “cannella”, deriva dalla forma a cannuccia in cui viene venduta. Per mantenere intatto il suo caratteristico aroma deve esser conservata in recipienti chiusi ermeticamente. Oltre che come spezia la cannella è utile anche come stimolante: si usa, infatti, per curare stati di indebolimento psico-fisico, anemia, malattie dell’apparato respiratorio, alitosi e raffreddamenti. Pare, inoltre, che goda della fama di essere afrodisiaca. E quindi, a proposito dell’ultimo punto, potreste aggiungere ai bastoncini di cannella alcune semplici ricette che permettono di gustarla al meglio, magari in coppia. Il web in questo senso è una miniera inesauribile, basta digitare “ricette con la cannella” su un qualsiasi motore di ricerca, perché appaino decine e decine di ricette con la nostra spezia. Da segnalare è il sito www.gnamgnam.it che propone alcune ricette facili e gustose come i biscotti alla cannella o la torta di mele.

E se non basta tutto questo a convincervi dell’originalità e dell’utilità di questo regalo, vi basti sapere che è appena di qualche giorno fa la notizia che la cannella serve anche a curare il diabete. Lo ha rivelato una ricerca tedesca condotta da alcuni scienziati dell’università di Hannover, che hanno somministrato quotidianamente per quattro mesi a pazienti diabetici una dose di estratto di cannella al posto dell’insulina. Al termine dell’indagine, nei pazienti è stato riscontrato il 10% in meno di zuccheri contenuti nel sangue.

Allora, adesso siete convinti che regalare la cannella è una buona idea?

Autore: Daniela C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *