L’arredamento in bambù

arredamentoPensando al bambù le prime cose che ci vengono in mente sono le bacchette che nei ristoranti cinesi sostituiscono la forchetta, oppure ai tavoli intrecciati tipici delle località marine. Oggi però arriva un colpo di scena. Il bambù grazie alla sua versatilità è diventato un’ottima alternativa al legno: alcune sue caratteristiche, come duttilità, leggerezza e resistenza, lo rendono addirittura migliore. Inoltre, cresce molto velocemente, alcune specie aumentano di circa un metro al giorno; a questo si aggiunge il fatto che con la sua estirpazione non si impoverisce il terreno, e che quindi è ecologicamente perfetto. Il bambù appartiene alla famiglia delle graminacee e cresce spontaneamente nelle zone tropicali e dal clima temperato. Con il bambù ci si può fare di tutto: dai lampadari alla sedie, dai piatti alla carta. Alcune specie sono anche commestibili, ne è una prova la famosa zuppa di bambù, altre sono utilizzate nella produzione di prodotti per la cura del corpo, in quanto la loro linfa è ricca di aminoacidi, vitamine e sali minerali.

Con l’inizio del secolo c’è stata la svolta storica nell’utilizzo del bambù nel campo dell’arredamento, colmando il distanza con le popolazioni di Asia, Africa e Sud America, abituate già da secoli a sfruttare le qualità di questa pianta. Recentemente, poi, sono nate alcune aziende specializzate nella produzione di oggetti di design in bambù e che uniscono bellezza e rispetto per l’ambiente. Ne sono un esempio Modern Bamboo (www.modernbamboo.com) che costruisce tavoli e sedie con una caratteristica trama a listelli; Propellor Design (www.propellor.ca) che ha ideato dei lampadari a grappolo moltiplicabili; Branch (www.branchhome.com) che produce posate, piatti e sottobicchieri in bambù.

Insomma, un oggetto in bambù costituisce un regalo elegante, nel rispetto dell’ambiente e a portata di tutte le tasche.

Daniela C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.