Festa della donna: perché si regalano le mimose?

mimosaForse tutti conoscete perché esiste la Festa della Donna e perché si festeggia l’8 marzo, ma forse non tutti sapete perché il simbolo di questa festa è la mimosa, tanto da essere regalata, in occasione di questa giornata, a tutte le donne. Iniziamo con il ripercorrere la storia di questa festa.

Siamo a New York nell’inverno del 1908 quando le operaie dell’industria tessile decidono di scioperare per protestare sulle pesanti condizioni di lavoro alle quali erano sottoposte, chiedendone di migliori; lo sciopero durò alcuni giorni, finché l’8 marzo il proprietario della fabbrica, Mr. Johnson, bloccò tutte le porte dell’edificio e appiccò il fuoco, assassinando, di fatto, tutte le operaie, tra le quali c’erano anche alcune donne italiane.

Un evento così terribile non ha bisogno di commenti, e proprio per ricordare le vittime di quel rogo che pagarono con la vita la lotta contro lo sfruttamento e l’emancipazione sociale, la leader socialista Clara Zetkin propose che l’8 marzo fosse ricordato ogni anno come la Giornata Internazionale delle Donne, in modo da trasmettere di generazione in generazione, e in tutto il mondo, l’ideale dell’emancipazione della donna.

Veniamo al perché fu scelta la mimosa come fiore simbolo di questa festa; preparando il primo 8 marzo del Dopoguerra, l’Unione Donne Italiane pensò di proporre un fiore come simbolo di questa giornata e la scelta cadde sulla mimosa, una pianta dai bellissimi fiori gialli che spuntavano proprio in quel periodo. La scelta della mimosa come fiore simbolo della Festa della Donna fu quanto mai indovinata, visto che ancora oggi viene regalata a tutte le donne in occasione dell’8 marzo.

Daniela C.

Foto: lemiepiante.it

Leggi Anche..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *