Quando la tradizione si sposa con la modernità

Mangiare bene, si sa, è un po’ il desiderio di tutti, ma se avete degli amici che amano cucinare e che hanno fatto del “mangiar bene” la loro filosofia di vita, allora vi consigliamo di regalargli questo nuovissimo libro di Allan Bay e Paola Salvatori dal titolo “La cucina nazionale italiana”. Bene 1135 ricette che hanno fatto la storia del nostro paese: il patrimonio culinario di ogni regione è raccolto tra le pagine di questo libro. Con un occhio, però, all’attualità: gli autori infatti hanno presentato queste ricette adattandole alle nuove esigenze degli italiani sempre in corsa con il tempo. Bay e la Salvatori sono partiti da due considerazioni fondamentali; secondo loro non ha senso parlare ancora di cucina regionale perchè “un buon piatto di pesto lo mangi a Milano come a Genova e nei ristoranti migliori è possibile trovare piatti tipici di ogni luogo d’Italia“; inoltre non esiste la ricetta perfetta, perché anche il cibo subisce le influenze del tempo e dell’evoluzione della cultura e dei ritrovati tecnologici, come ad esempio, il forno a microonde o le padelle antiaderenti.

L’esposizione delle ricette è perfetta: sono chiare e realizzabili senza problemi, e presentano anche un excursus storico del piatto in questione.

Un esempio delle ricette proposte? Specialità come i passatelli, i ravioli, i risotti, la cotoletta alla milanese, l’abbacchio, la pizza, i dolci, passando per tutte le formule tipiche delle varie zone geografiche e diventate ormai nazionali.

Il libro “La cucina nazionale italiana”, che si compone di 788 pagine, è edito da Ponte delle Grazie, ed è in vendita al prezzo di €. 39,00.

Daniela C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.