Un polso…AROMATICO!

L’aromaterapia, quel ramo della fitoterapia che usa oli essenziali, sostanze volatili e molto odoranti delle piante…oggi molto in voga, utilizzati da molte persone come sistema per rilassarsi. Questi oli profumati sono facilmente reperibili in qualsiasi negozio di genere e sono presenti in mille varianti per tutti i gusti ed ognuno può trovare la profumazione gradita. Usati in casa, trasformano l’ ambiente rendendo un incantevole senso di relax e di atmosfera. Questi odori però sono molto forti e non tutti potrebbero apprezzare, quindi per non impregnare il proprio appartamento con profumazioni che possano dar fastidio a chi vive con noi, oggi è arrivato WristAngel!


WristAngel è un semplice braccialetto, simile al cinturino dell’ orologio da polso solo che al posto del quadrante c’è uno sportellino nel quale va inserita una piastrina dell’olio essenziale prescelto per la propria Aromatherapy. Così beneficieremo degli profumi degli oli essenziali senza coinvolgere chi non vorrà. Ricordo inoltre che alcuni oli specifici vengono usati anche per casi curativi infatti hanno effetto antibiotico o decongestionante.
Il super colorati e simpatici accessori per la nostra Aromatherapy sono in vendita su questo sito dove si trovano anche altre numerose idee per il nostro naturale benessere.
Il sito è in inglese ma di facile consultazione e le spedizioni avvengono in tutto il mondo; qui potrete scoprire come curare i vostri piccoli malanni circondati da deliziosi profumi.
La scelta è vasta: dai braccialetti alle semplici candele; un’idea “sensibile” per un regalo da farci e da fare, per donare un po’ di relax a chi amiamo con un gesto semplice e con una spesa limitata.
Un’idea per far conoscere le qualità degli oli essenziali a chi non li ha mai provati e per fargli scoprire il mondo incantato dell’Aromatherapy.

Daniela L.

N.B. Una importante precisazione: i “veri” olii essenziali costano non meno di 50 euro/flaconcino.. non vi fidate troppo di tutto ciò che costa meno.. si tratterà di olii più o meno raffinati (un mix di essenze contenute nella pianta) ma probabilmente non di olii essenziali veri e propri. Rimando ad una lettura su Wikipedia relativa agli olii essenziali, di cui qui mi limito a riportare qualche estratto:

“Gli olii essenziali sono miscele complesse e concentrate di sostanze chimiche: l’uso senza la supervisione di un medico può essere pericoloso: l’applicazione di olii essenziali puri sulla pelle può portare a infiammazioni e lesioni della cute, la loro ingestione (a seconda del tipo di olio e della quantità ingerita) è potenzialmente mortale.”

“La qualità di un olio essenziale (come di qualsiasi estratto di piante medicinali) dipende della qualità delle piante usate e dalle capacità del distillatore. Un metro di giudizio parziale ma che ci può dare una prima indicazione è la qualità dell’etichettatura. Una etichettatura completa e professionale dovrebbe comprendere: nome botanico (e nome popolare), eventuale caratterizzazione chemiotipica, parte della pianta usata, luogo di raccolta, metodo di estrazione, data di estrazione, eventuali operazioni effettuate sull’olio grezzo (deterpenazione, ecc.), cautele (uso interno, bambini, gravidanza, ecc.)”

donato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.