Per la mamma o la scuocera: genuine pesche sciroppate

Per la mamma o la scuocera: genuine pesche sciroppate Frutto di stagione per eccellenza, ecco oggi la pesca, colorata, polposa, dolce e succosa, non solo mette allegria a vederla ma risulta decisamente appetitosa anche al palato.

Un frutto classico di stagione, che ben si presta a diversi piatti in cucina ma indubbiamente forse nella versione sciroppate, sono un classico intramontabile di ieri e di oggi, generalmente apprezzato da grandi e piccini, che si presta da gustare semplice, assaporando tutta la fragranza della frutta, oppure in abbinamento al gelato, alle creme, alla panna cotta, agli amaretti sbriciolati, … e chi ne ha più ne metta!

Proprio per questo, questo particolare frutto, per gli amanti del fai da te in cucina, risultano essere un’ottima idea regalo, magari per il compleanno della propria mamma, o per la suocera, per dimostrare ad entrambe le proprie abilità di cuoca, oppure al proprio lui per prenderlo per la gola … ma anche per la cara vecchia zia, che da sempre le adora, oppure semplicemente per se stesse, perchè col gelato sono proprio una bomba!

Qualsiasi sia l’occasione o il/la festeggiata di turno, fatto sta che per preparare le pesche sciroppate, bisogna anzitutto utilizzare quelle della varietà a polpa gialla, che siano ben soda e profumate e quanto ad ingredienti invece servono per 2 vasetti da 500 ml l’uno: 1 litro di acqua, 1 kg di pesche, 400 grammi di zucchero.

Per la preparazione invece, peraltro semplice e veloce bisogna anzitutto ben lavare i frutti e quindi scottarli in acqua bollente per 2 minuti, dopo di che estrarli dall’acqua e metterli a scolare in un colapasta per qualche minuti.

A seguire quindi dopo averle freddate sotto un getto d’acqua gelata, pelarle e tagliarle a metà, eliminando con la dovuta cura il nocciolo, ponendole infine in barattoli di vetro sterilizzati.

Preparare quindi lo sciroppo versando in una pentola 1 litro di acqua e 400 grammi di zucchero, che andrà fatto sciogliere completamente, facendo bollire per qualche minuto, dopo di che andrà versato sulle pesche nei barattoli, fino a ricoprirle completamente.

Non esta che agitare i vasetti per far uscire eventuali bolle d’aria e provvedere quindi a chiuderli ermeticamente, ponendoli poi capovolti a raffreddare per mezza giornata, trasferendoli solo in un secondo momento in un canovaccio pulito, avvolti uno alla volta, in una capiente pentola a bollire nell’acqua (che li deve sommergere completamente) per mezz’ora.

Non resta che farli nuovamente raffreddare, togliere dal pentolone, asciugare, etichettare con l’indicazione del prodotto e della data della conserva, dopo di che, con un pezzetto di stoffa a righe e un pezzetto di corda non resta che … procedere alla confezione regalo!

 

Melacotta

Leggi Anche..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *