Regali fai da te con la pasta di sale

foto-oggetti-pasta-saleLa crisi ormai avanza inesorabile … sembra un film ma invece è la realtà del nostro paese … e non solo … ma a dispetto di questo, noi italiani abbiamo una marcia in più, la nostra fantasia e creatività, che in ogni situazione – quanto meno in molte – riesce a cavarci d’impaccio!

E proprio seguendo la nostra fantasia e creatività, spesso infatti ci si arrangia sempre di più con l’antica arte del fai da te, che in molte situazione, risolve esborsi inutili ed eccessivi, sì tanto in cucina, come in fatto di regali.

Ebbene si, ne è un’indubbia prova il Natale scorso che ha visto molti regali artigianali, a dispetto delle vetrine stracolme di ninnoli ed oggetti; oggetti che in casa con pazienza ed amore, sono stati confezionati da grandi e piccini, in moltissimi materiali e versioni.

Doni che sono stati confezionati con materiali a partire da ingredienti, che si hanno in casa, praticamente a costo zero. Un esempio? Con la pasta di sale, seguendo un procedimento davvero semplice, che prevede come ingredienti:

  • 1 tazza di farina;
  • 1 di sale;
  • 1 tazzina di acqua;
  • 1 cucchiaio di colla vinilica;
  • 1 cucchiaino di olio di oliva.

Quanto al procedimento, ecco come procedere, sapendo quanto alla colorazione degli oggetti, che è possibile o colorare la pasta di sale al momento della sua preparazione oppure quando gli oggetti sono asciutti:

  • mettere anzitutto nel frullatore il sale, sino ad ottenere un composto come lo zucchero a velo;
  • versare il composto ottenuto in un contenitore e procedere a mescolarlo con la farina e quindi all’acqua, fino ad ottenere un impasto morbido e molto malleabile;
  • aggiungere ora l’olio e la colla vinilica, mescolando ancora fino a amalgamare bene il tutto;
  • procedere a questo punto a modellare gli oggetti che si intende regalare (piccoli vasi, fiori, gnomi, medaglioni, … eccetera) tenendo sempre vicino a sé una ciotolina di acqua, nella quale intingere le dita, per inumidirle;
  • cuocere infine gli oggetti realizzati in forno caldo ad una temperatura di 50/60°C, fino a che questi, non avranno raggiunto la giusta consistenza in ogni caso vale come in cucina, la prova ‘stuzzicadenti’;
  • procedere quindi a far raffreddare gli oggetti e a confezionarli con un pacchetto o una carta regalo!

 

Melacotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.