Frushi, il sushi a base di frutta

sushi ricetta cucinaIl frushi viene realizzato con la stessa grazia e fantasia del sushi originale, miscelando i colori della frutta con il candore del riso, il tutto condito d un’impronta light che permette anche ai più golosi di trasgredire un po’ senza minacce per la linea. Gli ingredienti base sono il riso a grana corta e frutta fresca usata proprio con l’intento di imitare il sushi vero. Ad esempio il melone giallo tagliato sottile somiglia al ginger candito, i mirtilli in quarti possono rievocare il caviale, le fettine di fragola possono richiamare di filetti di pesce. Per realizzare alcuni tipi di frushi l’ideale è avere uno stuoino da sushi: serve sia come base sulla quale stendere il riso e gli ingredienti del ripieno, sia come supporto nella fase di arrotolamento della preparazione. Una volta arrotolato il frushi va conservato in frigo fino al momento di servirlo, affettato e guarnito con fantasia. Per dare una forma particolare al riso basta modellarlo con le mani bagnate in acqua fredda, in modo da evitare che i chicchi si appiccichino, rovinando il risultato finale.

Noi vi proponiamo una semplice ricetta per ottenere un frushi di frutta mista che vi farà fare una bellissima figura con i vostri amici!

Frushi di frutta mista

Ingredienti per 4 persone: 250 g. di latte di cocco, 100 g. di acqua, 200 g. di riso, 50 g. di zucchero, mezza stecca di vaniglia, 100 g. di polpa di ananas fresco a cubetti, fettine di melone, cocomero e kiwi, qualche foglia di ananas a striscioline da usare come decorazione.

Preparazione: mettete il riso, l’acqua, il sale, lo zucchero e la vaniglia in una casseruola; portate ad ebollizione e fate sobbollire per circa 15 minuti fino a quando tutto il liquido è stato assorbito; fate raffreddare bene e formate delle palline oblunghe. Mettete al centro di ognuna un cubetto di ananas e riformate le palline allungandole leggermente; disponete su ognuna, a piacere, una fettina di melone, cocomero e kiwi, e legatele con le striscioline di foglie di ananas.

Daniela C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.